La sede storica del Touring Club Italiano lascia il posto a Radisson Hotel

La sede storica del Touring Club Italiano lascia il posto a Radisson Hotel (Il Sole24Ore)
La ristrutturazione, a firma di Marco Piva è portata avanti dalla Divincenzo Dino &C.

La ristrutturazione, a firma di Marco Piva, è portata avanti dalla Di Vincenzo Dino &C (Smart Tecnici 24_Il Sole24Ore)

Palazzo Bertarelli Touring Club Italiano: il progetto

Lo sviluppo immobiliare prevede la realizzazione di un hotel di pregio che avrà la disponibilità di 89 stanze classificabili, secondo gli standard internazionali, come di seguito: 76 “standard room”, 3 “superior”, 7 “junior suite”, 2 “suite”, 1 “Presidential”.
Saranno inoltre presenti degli spazi di svago per gli ospiti dell’Hotel e per gli esterni, in particolare sono previsti: una grande hall con reception, un restaurant/breakfast room/library di design, l’agenzia del Touring Club, 4 meeting rooms, 1 conference room, un cortile esterno con servizio di bar, una SPA ed una Palestra oltre agli uffici di rappresentanza del Touring Club.

Brand e data apertura Hotel

Il Brand che gestisce l’Hotel è la prestigiosa catena RADISSON che aprirà agli ospiti con una pianificazione che punta al 30 agosto 2021 nell’ottica di cogliere la ripresa del turismo milanese post COVID.

Il progetto tra architettura e conservazione

Il Gruppo Igefi, in qualità di developer ed investitore, ha promosso la valorizzazione dello storico edificio del Touring Club Italiano preservandone la sua storicità, ma donandogli nuova vita, attraverso il cambio di destinazione d’uso. Le attività fondative si integrano con le esigenze della società contemporanea, per garantire all’oggetto architettonico di tornare ad essere un punto di riferimento per la città: un nuovo albergo 5 stelle aperto alle esigenze dei suoi ospiti ma anche a quelle di cittadini, viaggiatori o lavoratori in transito.

Il rinnovamento intrapreso salvaguarda le caratteristiche estetico architettoniche originali e mantiene viva l’identità del Touring Club, potenziando il patrimonio e garantendo, in scala ridotta, il proseguimento delle attività istituzionali più rilevanti, legate alla promozione turistica, alla cultura ed all’ambiente, con due punti agenzia e la libreria che conterrà oltre 8000 volumi.
Entrare all’interno di Palazzo Bertarelli significa “percorrere la storia”.
Il progetto mira a conservare la purezza dell’ambiente originale attraverso la conservazione degli elementi fissi ripensati e reinterpretati.

General concept interior

L’importante lavoro di analisi è partito da un profondo studio effettuato in fase di progettazione del concept design. È stato indagato ed evocato il tema del viaggio, attraverso i materiali e le finiture; nei dettagli di arredo sono presenti reminiscenze legate alla scoperta dei luoghi alla storia fondativa del Touring Club.

Gli spazi comuni

Le aree comuni, in particolare quelle presenti al piano terra, sono zone aperte alla città –anche per ospiti esterni alla struttura ricettiva- che permettono di svolgere le nuove funzioni sociali e relazionali. Si tratta di luoghi da esplorare, come l’itinerario di un viaggio.

Il ristorante

Lo spazio che ospita il ristorante occupa la sede della storica libreria del Touring, rinnovandone l’ambiente e tuttavia conservandone il “profumo“ dei libri che saranno comunque presenti nello spazio, per garantire la permeabilità tra il gusto dei sapori ed il sapore della scoperta della storia e del turismo in Italia. Il ristorante si articola su due livelli e si caratterizza per la sua spiccata polifunzionalità, accogliendo tra l’altro la sala colazioni, un lounge bar, un bookshop e l’agenzia di viaggi.

La Hall

Particolare attenzione è stata riposta nella progettazione dello spazio lounge dedicato all’accoglienza degli ospiti: dall’ingresso dell’Hotel su Corso Italia si percepisce la profondità verso la corte esterna, che conferisce alla lobby un link che collega la città alla corte protetta e misteriosa tipica dei giardini milanesi.

Meetings & conference

Il progetto prevede la realizzazione di tre sale meeting, diverse per funzioni e dimensioni, all’interno del contesto storico cittadino. Spazi funzionali, di rappresentanza e comfort, concepiti per supportare incontri di lavoro e sviluppo di idee, ed usufruibili mediante prenotazione.
A sostegno delle sale meeting, l’intervento prevede anche la realizzazione di una sala conference di notevoli dimensioni, disponibile per l’organizzazione di convegni, eventi e corsi di formazione in una cornice esclusiva, immersa nel cuore della città di Milano.

SPA & GYM

Il piano interrato ospita infine una piccola SPA, composta da due macro aree: la zona asciutta, all’interno della quale si sviluppano la reception, gli spogliatoi e la sala trattamenti e la zona umida, caratterizzata da bagno turco, sauna, doccia emozionale e macchina del ghiaccio, accompagnate da una piccola sala relax.

A completamento dell’area wellness è stata disposta una piccola palestra, spazio del benessere fisico e mentale, dotato di tutte le ultime novità tecnologiche, che evoca un’atmosfera accogliente e lussuosa.

Le camere

L’ingresso alle camere è organizzato attraverso uno sviluppo lineare di boiserie in legno scuro su ambo i lati al fine di rimandare concettualmente all’ingresso di un vagone che, in un’atmosfera calda ed ospitale, accompagna l’ospite all’interno della camera.
Le camere, destinate al riposo o/ed allo smart working, sono caratterizzate dagli alti soffitti e da pareti di una tonalità fresca, decorate con cornici asimmetriche che si adattano al layout ed inquadrano o enfatizzano la posizione degli arredi.

Le Junior Suite – Caratterizzate da un ampio “open space” e collocate in posizione strategica per la vista verso la città, si raccontano attraverso un invito simmetrico che accompagna l’ospite al centro della stanza verso la testata del letto che abbraccia il “nido del riposo”.

I Loft – Il quarto ed ultimo piano è caratterizzato da travi a vista originali del sottotetto ed ospita 13 camere “loft” con una configurazione molto particolare: completamente diverse tra loro, personalizzate nella distribuzione interna, sono il frutto di una ricerca accurata e di compromessi fra le molteplici strutture esistenti e vincoli architettonici.

Ogni loft offre svariate prospettive visive che rendono seducente la permanenza all’interno della camera; i molteplici livelli di calpestio permettono inoltre di trovare spazio per “isolarsi” in un’area studio dal quale ammirare il suggestivo panorama sulle vette di Milano.

La Presidential Suite – La Presidential Suite si sviluppa nella ex Sala del Consiglio del Touring, collocata al piano primo, in uno spazio privilegiato sia in termini di ampiezza che in termini di prestigio.
L’ambiente originario, con i suoi dipinti ed adornamenti è stato interamente tutelato. L’ambiente esistente, modellato in maniera scultorea attraverso numerose decorazioni e tagli di geometrie che definiscono pareti, soffitto e pavimento è stato sapientemente restaurato e rinnovato.

La prestigiosa Suite è progettata per poter all’occorrenza accogliere piccoli meeting o eventi privati, con un’ampia sala munita di un grande tavolo da pranzo e un salotto di rappresentanza.

Questo articolo è stato pubblicato dal Sole 24 Ore S.p.A. – Gruppo 24ORE (Fonte: Smart Tecnici 24_Il Sole24Ore, 13 luglio 2021) che ne ha concesso a Di Vincenzo Dino Spa la riproduzione.

Cliccando qui è possibile visualizzare il PDF dell’articolo originale